Your address will show here +12 34 56 78
Blog, Fashion Show, NEWS

Continua la settimana della moda parigina, e subito Carven ci immerge in un’atmosfera sixties. Forme e volumi compongono un color block veloce e intenso: giallo, nero e bianco. I materiali sono preziosi, dalla pelle al pitone e servono a confezionare abiti e capispalla essenziali, sapientemente abbinati a scarpe basse, che ribadiscono quella femminilità di cui questa passerella è il trionfo.

dmeulemeester keep reading

0

Blog, NEWS

Lvmh non arresta il suo impegno nella formazione e crea l’Institut des Métiers d’Excellence (Ime), un programma di apprendistato per i giovani talenti all’interno delle aziende del gruppo. Gli studenti seguiranno un percorso teorico, a scuola, e uno pratico, con workshop presso le maison del colosso francese durante i quali avranno l’opportunità di interagire con i maestri artigiani e con i designer di LVMH.

keep reading

0

Blog, NEWS

Il 23 maggio ha preso vita, nella città meneghina, il contest internazionale di fotografia, pittura, scultura e video per talenti di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Si tratta di Who Art You? la manifestazione che, patrocinata dal Comune di Milano, Settore Spettacolo, Moda e Design per la creatività giovanile e dalla Regione Lombardia, è giunta alla sua terza edizione. Nato dall’esigenza sempre più impellente di liberare una nuova generazione creativa, il concorso, quest’anno, ha visto il contributo del denim brand Meltin’Pot.

keep reading

0

Blog, People, Talents

Un mondo fatto di sensualità e romanticismo, sporcato di ironia. La Rag Doll di Vivetta Ponti, giovane designer milanese creatrice nel 2009 del brand Vivetta, è la protagonista indiscussa della collezione autunno-inverno 2014-15. L’ispirazione arriva da un’altra epoca, da altre storie e da altri vissuti: il magico universo delle bambole Lenci, azienda torinese fondata nei primi anni del Novecento da Enrico Savini, viene stravolto, ridefinendone volumi e forme, contaminandolo di un gusto sixties e accessoriandolo con un tocco di surrealiasmo.

vivetta-fall-winter-14-15-lookbook-2

 “Ludus est nobis constanter industria”, il gioco è la nostra più costante attività: questo era il motto dell’azienda di Savini. E del gioco Vivetta si fa portavoce, creando nuove decorazioni e nuovi ricami. Un gioco di tagli che diventa passepartout e si concretizza in abiti dal gusto vagamente anni Settanta. Elementi macro compaiono su giacche e cappotti, nelle stampe a pois e moiré, che reinterpretano le antiche tappezzerie di inizio Novecento.

Le linee sono fluide e versatili, sempre confortevoli, e corrono lungo la silhouette, scoprendo e coprendo le gambe, esaltando come mai la femminilità. Suggestioni botaniche raccontano di ricami ispirati alle farfalle, impressi sui collari, ambasciatori del più autentico made in Italy.

vivetta-fall-winter-14-15

La sperimentazione materica si gioca sul terreno del contrasto: l’innovazione del broccato francese stretch o del popeline di cotone per camicie e abiti, si innesta con la tradizione, intrecciandosi col neoprene. La palette cromatica concretizza il mood della collezione: nero, blu, celeste, arancio, rosa e bianco.

vivetta-2014-15-shoes

Completa il look una gamma di accessori che riassume l’entusiasmo dell’intera collezione: calzature arricchite da decorazioni e fiocchi, mocassini d’argento e pumps bicolore trasparenti in bianco e nero parlano la lingua di questa donna che contagia con la sua gioia di vivere. Una donna che sperimenta, anche e soprattutto nel look. Un’idea dinamica ed estremamente contemporanea di eleganza.

Andrea Pesaola

0

Blog, Interviste, Talents

Un brand giovanissimo quello creato da Federica Berardelli, designer romana di accessori e borse, da poco entrato all’interno del fashion system. Le sue creazioni sono pezzi unici, curati in ogni dettaglio durante tutte le fasi di produzione, completamente Made in Italy e dai materiali altamente pregiati: pelle, pitone, lino e raso tecnico vengono impreziositi, inoltre, da gioielli che rendono il tutto un mix elegante, accattivante ed esclusivo. Ogni modello ha una propria personalità, un’anima che rispecchia la donna forte, intraprendente e fuori da ogni schema, immaginata da Federica Berardelli. Ed è proprio per questo che piace. keep reading

0

NEWS
La primavera è arrivata e, quando la bella stagione ha inizio, noi donne vogliamo lasciarci alle spalle la rigidità e la sobrietà dell’inverno. Benvenuto nuovo guardaroba, benvenuti colori, benvenuti abbinamenti bizzarri. Giochiamo con il nostro stile e con i diversi outfit. Perché non giocare anche con gli accessori? Ecco quindi GABS di Franco Gabbrielli, brand giovane di borse e accessori le cui parole d’ordine sono ironia, sorpresa e trasformazione. Per tutte quelle donne che amano il cambiamento, la vitalità e il divertimento, il designer fiorentino propone borse Made in Italy, raffinate e uniche nella qualità dei materiali e nel design, dirompenti nei colori e nelle fantasie. Grazie alle cerniere e alle clips azzurre, segni distintivi del marchio, le borse si trasformano a seconda delle esigenze e dei desideri, per creare così sempre nuovi volumi e dire addio al conformismo. La collezione SS14 non delude e urla a gran voce lo spirito del brand: viene dedicata alle donne e alla loro vivacità, a diversi mondi, sensazioni e attimi che vengono catturati e impressi nei diversi modelli Gabs, per un tripudio di colori, di stampe e di vita. DModa ha intervistato per voi Franco Gabbrielli.

gabs-bag-clutch-righe-pe-14

Com’è nata la tua passione per il mondo della moda? Ho ereditato la mia passione da mio padre Vittorio, che negli anni settanta aveva fondato l’azienda Vittorio Gabbrielli che produceva il marchio di alta pelletteria ‘Beghè’: per tanti anni ho respirato il profumo della pelle anche in casa, sarà per questo che mi è rimasto nel cuore e tutt’ora lo sento ancora mio.

Quando hai capito che il tuo più grande desiderio era quello di disegnare proprio borse? Il fatto di aver vissuto fin da bambino all’interno di quel mondo mi ha indirizzato verso una strada ben precisa, quando poi il progetto Gabs è diventato realtà (inizialmente con mia sorella, poi da solo) ho realizzato che quello era ciò su cui volevo investire: creare un progetto innovativo, un prodotto che sul mercato ancora non esisteva e che avrebbe fatto sorridere e divertire tutte le mie clienti.

gabs-pe-2014

Che cosa contraddistingue le creazioni Gabs dalle altre? Le borse Gabs si distinguono soprattutto grazie alla trasformabilità e all’ampia gamma di colori e materiali. Dico sempre che le mie borse devono portare allegria, Gabs è colore e dinamicità, qualcosa di accessibile che rallegri la routine di tutti i giorni.

Qual è la filosofia del tuo brand? La filosofia Gabs si basa sue tre ingredienti principali: divertimento, colore e Made in Italy. Ogni cliente si può divertire a cambiare borsa, uscire la mattina con una shopper e rientrare a casa la sera con un bauletto, il tutto arricchito da colori sgargianti e pellami 100% italiani.

gabs-stampe-pe-2014

Tre borse in una. Perchè per te è così importante il concetto di trasformazione? Le trasformazioni divertono e sorprendono. Tutto il mondo Gabs ruota attorno al concetto di trasformazione, quando presento un nuovo modello vedo il divertimento nel viso di chi ho davanti e capisco che ho inventato un modello giusto. Tengo al fatto che le mie creazioni non siano mai scontate, che si distinguano dalle altre. Gioco ed ironia devono essere all’ordine del giorno.

Raccontaci qualcosa sulla collezione SS 14. La vera novità della Collezione estiva 2014 è GPack, uno zainetto trasformabile che, una volta tolte le bretelle, diventa secchiello o bandoliera, vedendolo in versione borsa non diresti mai che in poche mosse lo puoi mettere sulle spalle! Da questa stagione abbiamo inoltre inserito anche i magneti come strumento di trasformazione, comodi e facili da utilizzare.

gpack-gabs-ss-14

Una borsa Gabs è… È COLORE, GIOCO e FANTASIA. E’ una borsa che stupisce per la qualità, unicità e sofisticatezza nel design: studiamo le trasformazioni e le varianti colore nei minimi dettagli, vogliamo offrire a tutte le donne del mondo un modello che le rispecchi.

Erika Molinari

0

NEWS

invito-altaroma-web

Vi segnaliamo con piacere un evento in calendario ufficiale AltaRoma, di cui DModa magazine è media partner.

Un fiore selvatico, aspro e spontaneo arriva dalle terre nordamericane e, attraverso le sue evoluzioni, diventa il fil rouge di un progetto artistico in cui design, fotografia e arte digitale si fondono. Nasce così Jack in the Pulpit, un’iniziativa culturale che esplora molteplici tipologie espressive di ricerca: la nuova collezione di gioielli realizzata dalla designer Giuliana Mancinelli Bonafaccia, gli scatti del fotografo Marco D’Amico e la performance audio-video creata dal duo di artisti Quiet Ensemble saranno i  protagonisti dell’evento, in calendario ufficiale di Alta Roma Alta Moda. In questo singolare itinerario espositivo, gli artisti esprimono la propria visione, maturata nel corso degli anni, rispetto a contaminazioni, sperimentazioni, interpretazioni alternative e linguaggi espressivi. keep reading

0

Blog, EVENTI, ARTE &CO

immagine white giugnoDal 22 al 24 giugno 2013 White Milano ritorna in via Tortona 27, anima cool della moda contemporary internazionale, con nuove aree espositive articolate in un concept aperto, che valorizzano la scelta di proporre, accanto alle collezioni menswear più all’avanguardia, anche le più fresche e innovative news internazionali della moda donna. keep reading

0

NEWS

Eleonora Bruno è un’artista a tutto tondo. Classe 1987, toscana, crea nel 2009 il brand ELY.B. Eleonora Bruno, in cui sintetizza il suo talentuoso estro creativo in un brillante punto di vista nuovo nel panorama dei copricapo, traghettandoli verso forme e usi alternativi. Abbiamo avuto il piacere di farle qualche domanda, con l’obiettivo di entrare a far parte del suo universo simbolico così accattivante e sofisticato. keep reading

0

NEWS

Archiviata AltaRoma, è il tempo di qualche riflessione. La prima è che la moda a Roma finalmente ha trovato, sotto la direzione di una illuminata Silvia Venturini Fendi, la sua vera vocazione: essere fucina e vetrina di giovani talenti e di talenti affermati. Una immagine nuova, una nuova primavera per la moda italiana o che vede nell’Italia il paese di produzione e Roma il suo salotto migliore. keep reading

0

NEWS

Il Natale si avvicina e siete a corto di idee regalo?

DModa vi dà una mano, continuando a proporvi tante creazioni originali di giovani talenti emergenti. Rifuggete la banalità e lasciatevi tentare dalla nostra selezione di accessori e complementi dal design unico che stupiranno anche i più esigenti e incontentabili.

Leggerissime, le sciarpe in lana e seta di Aroma 30 sono arricchite da dettagli in pizzo e sfumature dai toni polverosi. Perfette per donne sofisticate dall’animo romantico. In vendita presso Presqu*ile design store in via del Corallo 19 a Roma. keep reading

0

Blog, Trends
Tre stili, tre giovani brand a confronto durante i press day milanesi. Propagande Noire: Declinazionione emozionante del nero. Riccardo e Marlene, i designers della collezione Propagande Noire, riflettono  per la collezione A/I 2012-2013 sul tema del dualismo: un lavoro che partendo da tagli freddi e asimmetrici convive con calore nelle nuances dei colori autunnali. Maglieria over in lana pregiata che ben si accosta ai toni opachi dei tessuti tecnici dei capi spalla mentre le t-shirt in 100% cotone sono trattate per dare estrema morbidezza a tutti i modelli. Un tributo alla campagna toscana per uno stile peruviano assoluto. Alessia_Xoccato: Dettagli Introspettivi. Una ricerca interiore,un percorso introspettivo che prende forma nel lavoro di Alessia Xoccato. Una collezione con effetti scultorei e grafici che sembrano voler donare protezione. Notevole è la ricerca materica,sviluppata attraverso l’accostamento di sete evanescenti a tessuti imbottiti in un mix di textures rough alleggerita nei naylon traslucidi e lisci. Un dualismo di riflessi che sprigiona energia. Br.uno: Affascinante Ambiguità. Un uomo senza tempo ma che ben si adatta alla contemporaneità è l’immagine proposta  da Bruno Tedioli,designer di Br.uno, per la sua collezione fall/winter 2012. Capispalla dal taglio inaspettatamente classico diventano oggetto di ricerca nei materiali: tessuti gommati e con trama in acciaio vestono il protagonista di  una versione futuristica di ‘American Psycho’. Un total look nei toni del nero e del grigio spezzato solo da t-shirt con stampe al limite del comune senso del pudore! Antonio Frascadore
0