Your address will show here +12 34 56 78
Accessory, Blog, Rubriche, Trends

Azzurro. Insolito, sofisticato, inaspettato. E’ lui il colore della primavera estate 2018.

Dalle tonalità pastello alle nuances più decise, il light blu è il protagonista indiscusso della prossima stagione calda. Noi non potevamo certo ignorarlo e per questo ecco la nostra selezione per indossarlo scegliendo tra le proposte più interessanti.
keep reading

0

Accessory, Blog, Rubriche, Trends

Pois. Dalle Pin-up a Audrey Hepburn e Marilyn Monroe, sono un classico intramontabile che ci porta a rivivere l’eleganza dei celebri anni ’50.

Come disse Marc Jacobs “there is never a wrong time for  polka dots”. In effetti il celebre designer ci aveva visto lungo e, anche per questa estate, i pois tornano i protagonisti della passerella. keep reading

0

Blog, Interviste, People, Rubriche, Talents
sveta

Bella, elegante e talentuosa, Sveta è una giovane designer russa di prêt à porter che ha mosso i primi passi nel mondo del fashion lavorando come modella. Ha sfilato per stilisti del calibro di Armani, Gianfranco Ferré e Alexander McQueen e ha posato per noti fotografi come Terry Richardson, Ellen von Unwerth e Greg Lotus, ma non ha mai dimenticato la sua vera essenza e il sogno di diventare stilista. Così, approfittando di un lavoro a Milano, ha deciso di perfezionare la sua formazione, iscrivendosi all’Istituto Marangoni. A luglio 2014 ha realizzato la sua prima collezione e da lì non si è più fermata. keep reading

0

Blog, Interviste, People, Rubriche

uel camilo

Un amore, quello per la moda, nato da bambino. Un sogno nel cassetto che inizia a realizzarsi a soli 18 anni – grazie alla collaborazione con un atelier di haute couture brasiliano – e che si trasforma in un progetto concreto, prendendo definitivamente forma nel 2007 con il trasferimento a Milano. Uel Camilo è un giovane talento internazionale che ha scelto il Bel Paese come patria della sua maison. Noi lo abbiamo intervistato per farci raccontare qualcosa di più. keep reading

0

Blog, Rubriche, Talents
Sinergie complesse, interconnessioni e flash cromatici per “Synapses”, la collezione SS2016 di Flaminia Barosini.
mAHH52IrnaNYPKnC4p7-kqUaVymiVLuJwE4g0T0xNRY
I gioielli di Flaminia Barosini sono piccole opere scultoree che prendono forma fuori dal suo laboratorio romano. Tutti, infatti, sono interamente realizzati a mano attraverso l’antico procedimento della fusione a cera persa che ne assicura l’unicità e l’autenticità.
zxBb7jTsIpIeZG30yUtPGYb_y4uJ1P1-CMdwIjtLTAE
Per questa collezione Synapses le trame liquide del bronzo delineano un immaginifico trattato neuroestetico che muove dalle linee pure dei bangle multifilo per giungere alle ramificazioni dendritiche dei mono orecchini.
fuZErQ_ReuN7dW_xVzIrD4ueaiPpp7hvj_2pukt4CKc
Un linguaggio fluido che si estende anche agli ear cuff di matrice essenziale, agli anelli a motivi concentrici e ai chocker semirigidi: iterazioni di segmenti geometrici illuminate da impulsi luminosi e inserzioni di colore saturo.
Martina Briotti
0

Blog, Rubriche, Talents, Trends

I delicati alberi di ciliegio e i meticolosi giardini zen sono la cornice di una rigorosa riflessione sulle forme tradizionali del Giappone, filo conduttore della Collezione Fall Winter 2015-2016 di Chiara Baschieri.

4xxnR4eNJ7Tc0twTwFPt5H7RYWo3pTorhkhI7fxbz7M,58M9V2_3b9YApqmOKPhijJkQQcA6O4ESoSJyvXycuw4

Le maniche a campana dall’effetto kimono dialogano con cappe e pantaloni dalle linee over, mentre coat oro in neoprene spalmato e lane cardate danno carattere alla leggerezza delle bluse in crepe de chine. Sperimentalismo materico e tradizione sartoriale nobilitano materiali poveri come la rafia, restituendone un allure sofisticato, anche laddove audaci tagli creano vertiginose scollature iperfemminili.

9GxYjjCp_-PAP2THEF5x4nWeGMZbEV74hCrLzQRkk58,-cBoZLb_p3nip2fd_kpPr1eeNCK6hrY3ntkpxj6dLKE

La palette cromatica segue le regole della Porcellana di Imari, muovendosi dai toni del bianco, nero e grigio a quelli più accesi del blu elettrico e dell’arancio ossido. Completano il look, poi, le clutch e le cartelle in pelle di vitello e cavallino nei cui dettagli, quasi grezzi e granulosi al tatto, si celano raffinate cesellature geometriche, secondo il naturale approccio allo sperimentalismo artigianale giapponese.

Martina Briotti

0